Sei in: Home » Eventi » Uno sguardo dell’Italia sull’Azerbaigian

Uno sguardo dell’Italia sull’Azerbaigian

Martedì 18 dicembre 2018
Ore 17.00
Università LUMSA – Sala Pia
Via di Porta Castello, 44 – Roma

Sua Eccellenza Mammad Ahmadzada, ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia, sarà presente alla presentazione del libro Uno sguardo dell’Italia sull’Azerbaigian, scritto da Domenico Letizia per Antonio Stango Editore e porgerà i suoi saluti ai presenti insieme al Rettore dell’Università LUMSA, prof. Francesco Bonini, all’inizio dell’evento in programma il 18 dicembre, ore 17.00, presso la Sala Pia del Complesso Giubileo.

L’incontro è stato organizzato dalla Summer School Il Mediterraneo e il Medio Oriente oggi: problemi e prospettive diretta dal prof. Giampaolo Malgeri e dall'Ing. Franz Martinelli, all’interno della LUMSA Master School.

Ne sono partner organizzativi il Rotary Club Roma Cassia e l’Associazione GI & ME – Rotariani per i giovani del mediterraneo, insieme alla Fondazione Terzo Pilastro Internazionale.

L'Italia è sempre più vicina all'Azerbaigian e fiorenti sono non soltanto i rapporti economici ed energetici, ma anche quelli culturali. Nel 2016, l'Azerbaigian ha lanciato l'anno del multiculturalismo, descrivendo al mondo il proprio approccio alla religione e la laicità delle istituzioni in un paese a maggioranza musulmana ma con una riuscita e completa integrazione di tutte le confessioni religiose. Un esempio che potrebbe dire molto anche all'attualità dell'Europa con le problematiche riguardanti l'integrazione di fedi ed etnie diverse. Comprendere l'Azerbaigian vuol dire capire il futuro del Mediterraneo in rapporto al Caucaso e al Medio Oriente. Su questa motivazione l’Università LUMSA ha attivato la Summer School sul Mediterraneo e Medioriente oggi: problemi e prospettive, un corso di perfezionamento post laurea che nasce nella prospettiva di far comprendere i vettori di intersezione tra vari continenti senza poter far a meno di approfondire la bellezza, le potenzialità e le tematiche legate al paese del Caucaso. D'altronde non dimentichiamo il legame profondo tra meridione italiano e Baku. La capitale dell'Azerbaigian è gemellata con Napoli dagli anni Settanta e da allora molte sono le iniziative sviluppate e intraprese. Scoprire l'Azerbaigian è scoprire cosa può essere il futuro al confine tra Europa e Asia, Mediterraneo e Caspio.

La locandina

Pubblicato il 05/12/18 in : IN EVIDENZA
Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di