Sei in: Home » Le notizie » Una laurea per fermare la tortura e per i diritti dei migranti

Una laurea per fermare la tortura e per i diritti dei migranti

Il bando del Premio ACAT 2019 e 2020

Il Premio di Laurea Acat Italia 2019 e 2020 relativo tesi di laurea discusse negli a.a. 2017-2018 e 2018-2019, incoraggia l’interesse dei giovani in materia di contrasto alla tortura, ai trattamenti inumani e alla pena capitale. Un particolare focus del premio è incentrato anche sui diritti di migranti e profughi.
 
Rimane fermo l'interesse specifico di Acat in materia di tortura e pena capitale e si aggiunge un focus specifico sui diritti di migranti e profughi verso la UE e le violazioni dei loro diritti umani. Il bando è disponibile sul sito internet di Acat Italia al seguente link

I due i premi, uno per anno di riferimento, saranno assegnati sulla base di una valutazione delle tesi partecipanti, condotta da una commissione esaminatrice nominata da ACAT Italia, e saranno consegnati nel corso di una cerimonia pubblica. Ciascuno dei due premi assegna al vincitore la somma di Euro 3.500 lordi.
 
Il premio ACAT Italia – Azione dei Cristiani per l’Abolizione della Tortura è supportato da un pool di Enti sostenitori di cui l’Università LUMSA fa parte ed è finanziato con l’8x1000 devoluto a Chiese Valdesi e Metodiste.

Per partecipare occorre aver discusso la tesi negli anni di riferimento su uno dei temi del concorso ed inviare la propria candidatura con il materiale richiesto dal bando di concorso entro il 30 giugno 2019 (per tesi 2017-2018) o entro il 30 giugno 2020 (per tesi 2018-2019) per via postale alla sede di ACAT Italia, in via della Traspontina 15, 00193 - Roma.  Per maggiori informazioni fare riferimento al bando di concorso.

Il bando

 

Pubblicato il 24/01/19 in : IN EVIDENZA

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di