Professione Assistente sociale

Descrizione del progetto
Il progetto intende presentare a gruppi di studenti (max. 25-30 unità) il lavoro dell’Assistente sociale attraverso il confronto con professionisti e la discussione di casi concreti e la sua attività nel prevenire e trattare forme di disagio sociale.  Partecipano alle attività i docenti LUMSA  Rita Cutini, Chiara Caprini, Nicoletta Marini, Paolo Marchetti, Mostardi e Signorello.
 

Obiettivi formativi

  • Acquisire conoscenze teoriche nell'ambito delle politiche e dei servizi sociali;
  • Acquisire conoscenze teoriche e competenze operative nell’ambito delle professioni sociali, in special modo relative al lavoro dell’Assistente sociale;
  • Offrire all’allievo un’opportunità di crescita personale attraverso la considerazione di casi concreti;
  • Promuovere il senso di responsabilità e rafforzare la capacità di operare in gruppo.

Attività laboratoriali
Discussione di casi mediante la preparazione e illustrazione di presentazioni create con strumenti informatici, lavori di gruppo.

Avvio a partire da
Da concordare con la scuola

Sede delle attività
Università LUMSA

Durata
30 ore, per gruppi fino a 30 elementi

Programma
Il progetto prevede la presentazione di situazioni concrete tratte dall’esperienza di assistenti sociali professionisti. Il progetto si struttura in quattro fasi:

  • un primo incontro introduttivo, che presenta la figura dell’Assistente sociale nel quadro delle professioni sociali e del welfare attuale;
  • una serie di incontri (della durata di 3 ore ciascuno) dedicati a presentare situazioni concrete di lavoro nei seguenti ambiti: sanità, povertà, migrazioni, terza e quarta età, disabilità, minori e adolescenza. Agli incontri parteciperanno assistenti sociali professionisti, che presenteranno il proprio lavoro e affronteranno con gli studenti alcuni casi concreti tratti dall’esperienza professionale;
  • agli studenti, organizzati in piccoli gruppi, verrà poi affidato un caso esemplificativo, che dovranno discutere e affrontare in autonomia. Rispetto a tali casi, gli studenti saranno chiamati a predisporre una presentazione nella quale illustrino i tratti del progetto di aiuto ipotizzato. Per tale lavoro si considereranno 6 ore di attività individuale;
  • i lavori degli  studenti verranno poi presentati e discussi in un’ultima conclusiva sessione, della durata di 3 ore. Nell’ambito di tale giornata verrà anche svolto un incontro con i referenti dell’ufficio orientamento di Ateneo.

Referente
Prof. Folco Cimagalli
cimagalli@lumsa.it

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di