Sei in: Home » Ricerca » Gruppi di ricerca » Gruppi di ricerca » Programma di ricerca su "Nuove prospettive del transfer pricing"

Programma di ricerca su "Nuove prospettive del transfer pricing"

Componenti
Prof. Marco Cedro – Coordinatore (Ricercatore T.D. “A” LUMSA)
Prof. Salvatore Sammartino (Docente a contratto LUMSA)
Prof. Filippo Alessandro Cimino (Professore Associato Università di Enna “Kore”)
Prof. Mario Grandinetti (Ricercatore Università di Torino)

Obiettivi della ricerca
L’attuale disciplina del regime dei prezzi di trasferimento (ossia, dei prezzi ai quali vengono ceduti beni e servizi tra società e soggetti che, pur siti in paesi diversi, appartengono allo stesso gruppo) costituisce uno dei mezzi attraverso i quali la comunità internazionale reagisce a fenomeni di profit shitfing (cioè di spostamento di base imponibile da paesi ad alta imposizione fiscale verso paesi in cui la tassazione è ridotta).
Le cessioni “intra-company” infatti, seppur normalmente lecite, possono costituire, se operate a prezzi diversi da quelli praticati in situazioni di libera concorrenza, e quindi senza che vi sia una effettiva giustificazione rispetto alle attività svolte in un determinato stato, un modo per spostare i profitti (aumentando surrettizziamente i ricavi o diminuendo i costi) da un paese all’altro.
Per evitare tali fenomeni, gli stati nazionali, nonché l’OCSE/OECD e l’Unione Europea hanno delineato numerose misure per contrastare lo spostamento fittizio di base imponibile mediante i trasferimenti infragruppo tra branches site in territori a fiscalità differente.
Tuttavia, l’attuale meccanismo applicativo delle disposizioni in tal senso appare talvolta comprimere il principio di capacità contributiva, nonché richiedere la predisposizione di normative maggiormente dettagliate. Inoltre, gli studi finora condotti non appaiono sufficienti a garantire l’applicazione uniforme delle disposizioni in vigore, con conseguente incertezza applicativa per tutte le parti in causa.
La ricerca dovrà tendere ad individuare le norme applicabili sia nei paesi aderenti alle linee guida OCSE/OECD, sia ai paesi che non applicano (in tutto o in parte) le suddette disposizioni.
Inoltre, ci si attende l’elaborazione di criteri interpretativi per l’applicazione delle norme sul TP nei casi limite, in cui i criteri attualmente in vigore non appaiono immediatamente applicabili senza correttivi.

 

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di