Sei in: Home » Ricerca » Gruppi di ricerca » Gruppi di ricerca » Programma di ricerca su "L’Europa vista dalla Farnesina. La diplomazia italiana e il processo d’integrazione europea (1947-1957)"

Programma di ricerca su "L’Europa vista dalla Farnesina. La diplomazia italiana e il processo d’integrazione europea (1947-1957)"

Componenti

Prof. Giampaolo Malgeri – Coordinatore – (Professore associato LUMSA)
Prof.ssa Tiziana Di Maio – Professore associato LUMSA)
Dott. Generoso Rosati – Dottore di Ricerca in Storia delle relazioni internazionali (LUMSA)
Dott.ssa Silvia Bruno – Dottoranda in Scienze dell’economia civile (LUMSA

Partenariati nazionali e internazionali
Istituto Luigi Sturzo (Roma)
Fondazione Konrad Adenauer Stiftung (Roma)

Obiettivi della ricerca
Lo sviluppo della ricerca storiografica italiana nel campo dell’integrazione europea ha prodotto contributi importanti che hanno permesso di approfondire il ruolo svolto da protagonisti, da attori di primo piano e anche da personaggi secondari rimasti a lungo sconosciuti. Anche i diversi avvenimenti e i progetti che portarono all’avvio del processo di integrazione, alla sua prima battuta d’arresto e, infine al suo rilancio, sono stati approfonditi grazie a una sempre maggiore disponibilità documentaria. Tuttavia, malgrado i numerosi e importanti studi sul ruolo dell'Italia nel processo d'integrazione continentale apparsi negli ultimi anni (si vedano a riguardo le opere di P. Pastorelli, E. Di Nolfo, D. Preda, A. Varsori, A. Breccia, M.G. Melchionni, T. Di Maio, ecc.), sino a ora è rimasto in ombra il ruolo svolto in questo settore dalla diplomazia italiana, e manca uno studio scientifico e documentato sull'apporto della “carriera” al formarsi delle posizioni politiche e governative italiane e, talvolta, al loro adattamento alle situazioni contingenti.
Il progetto si propone quindi di studiare i primi 10 anni del processo di integrazione (quelli compresi tra il Piano Marshall e i Trattati di Roma, ovvero la “fase americana” del processo di integrazione, il suo primo fallimento e il suo rilancio) rivisitandoli per approfondire e ricostruire il processo formativo delle iniziative ed il connesso contributo della diplomazia, con l'obiettivo di offrire una visione più complessa e realistica del modo in cui veniva condotta la politica estera in Italia in quegli anni. Da un punto di vista del metodo il progetto si inserisce nel filone degli studi classici della storia delle relazioni internazionali, utilizzando le fonti per eccellenza, ovvero quelle diplomatiche da oggi finalmente accessibili.

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di