Organizzazione e attività didattiche 2020-2021
Sei in: Home » Ricerca » Gruppi di ricerca » Gruppi di ricerca » Unità di ricerca su "La condizione giuridica dello straniero nel sistema ordinamentale italo-europeo"

Unità di ricerca su "La condizione giuridica dello straniero nel sistema ordinamentale italo-europeo"

Componenti:

Prof. Gabriele Carapezza Figlia – Coordinatore – professore ordinario LUMSA
Prof. Giampaolo Frezza – professore ordinario LUMSA
Prof. Pietro Virgadamo – professore associato LUMSA
Dott. Marco Evola - ricercatore LUMSA
Dott. Giuseppe Puma – ricercatore LUMSA

Partenariati nazionali e internazionali
Departamento de Derecho civil (Universidad de Valencia) – coordinatore prof. J.R. De Verda y Beamonte
Departamento de Derecho civil (Universidad de Alicante) – coordinatore prof. J.A. Moreno Martìnez

Obiettivi della ricerca
Finalità dell’unità di ricerca è analizzare la condizione giuridica dello straniero nel sistema ordinamentale italo-europeo, alla luce delle numerose novità normative e giurisprudenziali, che richiedono un’attenta opera di riconcettualizzazione dottrinale, ricca di notevoli conseguenze applicative.

La tematica oggetto del Progetto di ricerca si colloca nell’ambito della Sfida “L'Europa in un mondo che cambia - società inclusive, innovative e riflessive” di Horizon 2020 ed è in linea con i Sustainable Development Goals (Agenda 2030).
Tutti i ricercatori coinvolti nell’Unità di ricerca hanno un background consolidato in materia e hanno già sviluppato collaborazioni rilevanti, producendo numerosi risultati scientifici (monografie, articoli in riviste, ricerche, convegni, ecc.).

L’unità di ricerca si propone di:
a) sviluppare una rilettura della condizione giuridica dello straniero – sulla base dei dati normativi e alla luce della più recente elaborazione giurisprudenziale – diretta a verificare i principali profili di incidenza dei diritti fondamentali nell’interpretazione della disciplina applicabile in materia di immigrazione, al fine di assicurare una tutela piena degli interessi giuridicamente rilevanti, nell’ottica di un loro ragionevole bilanciamento;
b) individuare de iure condendo alcune proposte di riforma legislativa delle normative nazionali in materia di stranieri, che richiedono di essere conformate ai valori costituzionali ed europei o rese maggiormente efficaci ed efficienti;
c) organizzare seminari, convegni e altre iniziative scientifiche;
d) fornire supporto ai docenti del Dipartimento di Giurisprudenza di Palermo per potenziare, anche in prospettiva interdisciplinare, le attività formative in materia di stranieri;
e) valorizzare la ricerca applicata con iniziative in collaborazione e a beneficio di altri stakeholders (giudici, avvocati, operatori del settore, associazionismo) che permettano una disseminazione dei risultati di ricerca con particolare riferimento al contesto territoriale del Dipartimento.


Master I Livello

Master I Livello

Master II livello

Master II Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di