Sei in: Home » Ricerca » Gruppi di ricerca » Gruppi di ricerca » Antropologia ed etica dell'infanzia. Il bambino come soggetto d'azione e responsabilità

Antropologia ed etica dell'infanzia. Il bambino come soggetto d'azione e responsabilità

Componenti
Prof. Calogero Caltagirone - Coordinatore (LUMSA)
Prof. Cosimo Costa (LUMSA)
Prof. Fabio Mazzocchio (LUMSA)
Prof.ssa Antonella Iacono (LUMSA)
Prof.ssa Lidia Scifo (LUMSA)
Prof. Stancampiano Simone (Università Antonianum Roma)
Dott. Angelo Tumminelli (Università La Sapienza Roma)
Dott.ssa Noemi Caracappa (LUMSA)
Dott.ssa Giusi Zarbo (LUMSA)

Obiettivi della ricerca

  1. Proporre una fondazione antropologica ed etica della condizione infantile come dimensione propriamente umane, inserite in un quadro speculativo più ampio tale da sviluppare connessioni con altri ambiti disciplinari, specialmente quelli delle neuroscienze, delle scienze psicologiche e dell’educazione.
  2. Superare l’idea che l’infanzia sia un periodo transitorio dello sviluppo umano, attraverso la proposta di un’antropologia della condizione umana che, per certi suoi elementi costitutivi, mostri la dimensione infantile come symbolos e criterio euristico della condizione umana in se stessa.
  3. Predisporre uno strumentario epistemologico che sia in grado di considerare la condizione infantile come una chiave di lettura dell’autentica realtà dell’umano.
  4. Predisporre operatori concettuali in grado di definire un’etica dell’infanzia tale da considerare il bambino come soggetto morale, superando il duplice pericolo di considerarlo in astratto a prescindere dalle relazioni che vive e quello di proiettare su di lui le riflessioni che valgono per gli adulti.
  5. Mettere a tema lo sviluppo della coscienza morale del bambino, facendo tesoro delle istanze emerse nella psicologia contemporanea e dallo sviluppo delle indagini neuroscientifiche, al fine di approntare una visione quanto più interale e unitaria dello sviluppo umano

 

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di