Organizzazione e attività didattiche 2020-2021
Sei in: Home » Corsi » Dottorati » Dottorati » Scienze dell'economia civile. Governance, istituzioni e storia

Scienze dell'economia civile. Governance, istituzioni e storia

XXXVI

Coordinatore: Prof. Luigino Bruni

Vice-coordinatori: Prof.ssa Stefania Cosci

Sede: Roma – Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue moderne

Settori scientifico-disciplinari: SECS-P/01, SECS-P/02, SECS-P/06, SECS-P/07, SECS-P/08, SECS-P/10, SECS-P/11, IUS/07, IUS/10, IUS/13, IUS/20, IUS/21, M-STO/04, SPS/02, M-FIL/01, M-FIL/02, M-FIL/03.

Obiettivi formativi
Il dottorato è un programma interdisciplinare che si propone di sviluppare i temi dell'Economia civile nei suoi vari ambiti. Il percorso di dottorato sviluppa un innovativo approccio antropologico e culturale all'economia di mercato e alla governance delle istituzioni e delle organizzazioni. Per questo attribuisce un'attenzione particolare alle istituzioni dell'economia civile, e quindi al terzo settore, alle imprese socialmente responsabili, alla regolazione della concorrenza, all'economia&diritto, alla sharing economy, al disegno delle regole, alle banche cooperative e alla finanza territoriale, allo sviluppo sostenibile. Intende offrire una formazione specialistica in grado di intercettare nuovi bisogni sociali e fornire risposte alle esigenze di tutti gli stakeholder.

Curricula:

  1. Economico-istituzionale, che offre strumenti e metodologie tipiche dell'economia, con un'attenzione alle dimensioni proprie del modello europeo: la piccola-media impresa, l'impresa familiare, il modello cooperativo, l'impresa sociale e civile, lo sviluppo sostenibile, i beni comuni e l'economia del Bene comune.
  2. Giuridico-istituzionale, che promuove i filoni di ricerca attinenti alla dimensione giuridica e istituzionale dell'economia civile quali: rapporti tra pubblici poteri e cittadini, sussidiarietà orizzontale e verticale, strumenti per assicurare qualità ed effettività delle regole (partecipazione, analisi economica, approccio sperimentale).

 

Sbocchi occupazionali e professionali previsti
Alla luce dello job placement di questi primi anni, i dottori di ricerca in Scienze dell'economia civile possono intraprendere una carriera accademica nelle classi di concorso afferenti al dottorato stesso e potranno trovare occupazione nei centri di ricerca pubblici e privati che si interessano alle politiche economiche, sociali e alle regole della governance istituzionale. Inoltre i dottori potranno trovare sbocchi professionali nelle istituzioni pubbliche (regionali, nazionali, europee e internazionali) che oggi hanno un vitale bisogno di funzionari e dirigenti con una visione di insieme dei problemi e dei fenomeni economici e giuridici, abbinata ad una solida competenza tecnica, compresa quella che consente un approccio evidence-based ai processi decisionali pubblici. Infine i dottori di ricerca potranno proporsi come: programmatori e valutatori di politiche pubbliche e sociali in materie sociali e ambientali, di organizzazioni del terzo settore e di organizzazioni non governative e intergovernative, con particolare attenzione a quelle rivolte ai temi dell'analisi dei nuovi modelli culturali e sociali di governance; esperti di iniziative legate agli interventi nel sociale; operatori e specialisti nel management dell'impresa etica e sociale, specialisti nella gestione della P.A., sharing lawyers, operatori in human resources e mediatori.


Master I Livello

Master I Livello

Master II livello

Master II Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di