Storia e prospettive del processo di integrazione europea

La crisi dell'integrazione europea e le possibili soluzioni

Parole chiave: nascita delle Comunità europee; identità europea; politica migratoria; solidarietà; politica sociale; Brexit

Dipartimento: Giurisprudenza

Area disciplinare: Diritto dell’Unione europea

Obiettivi formativi
Promuovere lo sviluppo di un’educazione civica europea che avvicini i giovani al processo di integrazione

Descrizione del progetto
Il progetto nasce dal convincimento che una delle ragioni di crisi dell’integrazione europea sia la distanza dell’Unione dai suoi cittadini e intende contribuire attraverso un percorso di educazione civica europea alla formazione negli studenti di una consapevolezza critica in ordine ai principali aspetti dell’attività dell’Unione stessa. L’attività di formazione avrà ad oggetto tre aree di interesse:

  • l’identità dell’Unione europea;
  • le politiche sociali;
  • l’integrazione monetaria. Gli studenti saranno chiamati a conclusione di ciascun incontro a contribuire all’elaborazione di una Carta programmatica per rilanciare l’Unione europea.

Il progetto è attivabile online qualora si presentassero impedimenti dovuti all’emergenza sanitaria.

Numero massimo studenti destinatari
30 allievi delle classi quarte e quinte.

Durata del progetto  
Progetto annuale: 20 ore in presenza.

Sedi
Dipartimento Giurisprudenza – Via Filippo Parlatore, 65 Palermo

Periodi
Gennaio/febbraio 2021.

Programma dettagliato delle attività
Il programma prevede la partecipazione degli studenti della LUMSA che fanno parte dell’Osservatorio Germania Italia Europa e si articola in cinque incontri della durata di quattro ore ciascuno, che possono essere tenuti sia presso la LUMSA sia presso la Scuola.

Il primo incontro è destinato alla comprensione delle ragioni che hanno favorito l’avvio del processo di integrazione europea e alla individuazione degli elementi costitutivi dell’identità europea. Particolare attenzione sarà dedicata al rapporto tra l’identità europea e la politica estera e di sicurezza comune dell’Unione europea.

Il tema dell’identità europea sarà declinato anche nel corso del secondo incontro che è destinato alla disamina della capacità dell’UE di comunicare ed essere vicina ai suoi cittadini, all’educazione civica europea, al recesso del Regno Unito dall’Unione e alla politica migratoria.

La circolazione delle persone e l’azione dell’Unione europea in materia di politica sociale sono i temi del terzo incontro. In ordine al primo profilo saranno esaminate le condizioni di ingresso e soggiorno negli Stati dell’Unione e i diritti che in quello si possono esercitare. Con riguardo alla politica sociale  saranno prese in considerazione le questioni del rafforzamento delle competenze dell’Unione, della revisione della politica di condizionalità economica a sostegno del Welfare  e dell’implementazione dei fondi dell’UE a sostegno delle politiche sociali.

Infine, gli ultimi due incontri hanno ad oggetto i profili economici del processo di integrazione. La disamina degli strumenti che l’Unione europea utilizza per fronteggiare situazioni di crisi economica sarà condotta sulla base dei valori sui quali l’Unione europea si fonda e del principio di solidarietà che ne ispira l’azione. In quest’ultima parte del progetto può essere collocato l’incontro con l’Orientamento.

Gli studenti che parteciperanno agli incontri saranno chiamati ad analizzare le ragioni della crisi che l’Unione europea sta attraversando e a formulare delle proposte di soluzione mediante l’elaborazione di una Carta programmatica che abbia l’obiettivo di rilanciare il processo di integrazione.

Referente  
Prof. Marco Evola (pcto@lumsa.it)


Master I Livello

Master I Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di