Organizzazione e attività didattiche 2021-2022

Mostri e di-mostri

Se io sono il mostro, tu chi sarai?

Parole chiave
Intercultura, amicizia, collaborazione, nonviolenza, microaggressioni, arte, creatività, fantastico, immaginazione, musealità

Modalità di fruizione
In presenza; fattibile anche online solo in caso di necessità

Area disciplinare
Umanistica

Obiettivi formativi

  • Riconoscere e gestire situazioni di aggressività e bullismo
  • Ampliamento della competenza di analisi di sé e del mondo
  • Comprensione dell’attribuzione di stigmi
  • Competenze di analisi dei testi e analisi letteraria
  • Competenze di elaborazione e azione in situazioni di difficoltà e bullismo
  • Competenze di elaborazione testuale e ri-elaborazione di situazioni reali
  • Competenze di disegno
  • Allestimenti museali reali e virtuali
  • Critical literacy

Descrizione del progetto
Il progetto, coordinato dalla prof. Paola Del Zoppo e realizzato in collaborazione con l’Associazione culturale Laputa, intende proporre alcuni input nel riconoscimento dello stigma, delle manipolazioni, della gestione delle aspettative, fino a situazioni di discriminazione, disparità e manipolazione in molti ambiti di interazione.

Si affronteranno temi quali sessismo, vittimismo, razzismo, passività aggressiva, rovesciamento delle posizioni e insulti celati. Si analizzeranno i concetti di meraviglioso e mostruoso, di simbolo ed emblema, per stimolare all’azione contro gli stereotipi e al protagonismo nel contrasto a ogni forma di violenza. Il corso è diviso in due parti con una grande componente di acquisizione di competenze di progettualità e creazione artistica, oltre che di avvicinamento all’arte dell’allestimento museale in ambiente “fisico” o virtuale con un fumettista e un designer professionista.

Sono previsti durante il corso incontri con esperti dell’Associazione culturale Laputa, un workshop con il fumettista e disegnatore Luigi Cecchi e un workshop con un esperto di allestimenti museali e design per la realizzazione di una mostra in ambiente virtuale e per un’azione divulgativa sui social. Si lavorerà in particolare tramite la ricreazione artistica e lo sviluppo di capacità di discernimento artistico

Numero massimo di studenti destinatari
Il progetto si rivolge a studenti delle classi terze, quarte e quinte e può impegnare da un minimo di 6 a un massimo di 14 studenti (10 se il progetto viene richiesto in modalità online)

Durata del progetto
L’impegno didattico è modulabile tra le 20 e le 40 ore totali. Di queste 15-30 saranno dedicate alla didattica frontale e il tempo rimanente (tra le 5 e le 10 ore) verranno gestite dallo studente in autonomia

Periodo
Modulabile, secondo le esigenze e le disponibilità delle Scuole partner

Programma dettagliato delle attività
Modulo di 6 ore

  • Attività su riconoscimento della manipolazione verbale e non verbale
  • Attività su protagonismo, autonomia e gestione dei conflitti
  • Visione di un film di animazione e analisi.

Modulo di 6 ore

  • Stigma, categorizzazione e bullismo
  • Micronarrazioni “fuori da sé”
  • Attività sull’immaginario della mostruosità

Modulo di 6 ore

  • Workshop di disegno (due giornate mattina e pomeriggio)

Modulo di 12 ore

  • Ideazione del/i prodotto/i finale/i (mostra fisica e/o virtuale)

Nel corso di uno degli incontri è previsto un breve intervento dell’Ufficio Orientamento dell’Università LUMSA per presentare l’Ateneo e la sua offerta didattica

Referente
Prof.ssa Paola Del Zoppo (pcto@lumsa.it)

Altri docenti
Marzia Zuccari, Ilaria Troncacci, Francesco Pollini, Luigi Cecchi, Francesco Giacomantonio (Associazione culturale Laputa)


Master I Livello

Master I Livello

Master II livello

Master II Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di