Sei in: Home » Le notizie » Nasce ‘Amici della LUMSA’, l’advisory board d’Ateneo

Nasce ‘Amici della LUMSA’, l’advisory board d’Ateneo

Rigore scientifico, sviluppo, evoluzione: con la presentazione ufficiale –nella Sala dei Trattati del Palazzo Apostolico Vaticano, alla presenza del Segretario di Stato il Cardinale Pietro Parolin – si è insediato l’advisory board Amici della LUMSA. Si tratta di un organismo che fa propria una tradizione comune alle migliori università del panorama internazionale, a supporto di scelte strategiche e operative future, grazie all'aiuto di persone esperte in diversi settori dell'economia, dell'impresa e del giornalismo.
A far parte dell'organismo consultivo sono state infatti chiamate dieci figure di alto profilo professionale:
  • Giuseppe Dalla Torre, presidente dell’Associazione Amici della LUMSA e del Tribunale di Stato Vaticano
  • Marco Carrai, imprenditore e manager in diverse società
  • Stefano Siragusa, managing director di Bain & Company
  • Beniamino Gavio, managing director di Gruppo Gavio
  • Andrea Munari, CEO e general manager di BNL 
  • Barbara Morgante, amministratrice delegata di Trenitalia
  • Mariella Enoc, presidente Ospedale Bambino Gesù
  • Gianni Letta, ex sottosegretario di Stato e membro advisory board di Goldman Sachs International
  • Gabriella Palmieri Sandulli, vice avvocato generale dell’Avvocatura dello Stato
  • Marco Tarquinio, direttore del quotidiano Avvenire
«Rigore scientifico, valorizzazione dei principi e dei valori che nascono dalla visione cristiana dell'esistenza e apertura alla collaborazione con altri atenei, con le pubbliche istituzioni e il mondo imprenditoriale – ha ricordato il cardinale Pietro Parolin –, sono le colonne sulle quali si è edificato l'edificio della LUMSA».
 
«La nascita di questa Associazione è un ulteriore passo in avanti nello sviluppo e consolidamento della nostra università», ha sottolineato il Rettore, Francesco Bonini. Il tutto inserito in un percorso che comprende il rilancio dell’associazione degli ex alunni (ALUMNI LUMSA), oltre a un processo di ripensamento dei corsi di laurea. «Per questo – ricorda il Rettore – sarà molto importante il parere di un advisory board molto qualificato e proiettato a 360 gradi sulla società civile e sul mondo delle professioni. Una università cattolica come la nostra deve strutturalmente essere aperta e in dialogo con tutti, secondo l’invito di papa Francesco». Sotto questo profilo il Rettore e il prof. Rinaldo Marinoni, Segretario Generale dell’Associazione e docente LUMSA, hanno sottolineato l’investimento sul Sud operato negli ultimi anni dall’Ateneo con apertura di sedi a Taranto, Crotone e Palermo, oltre al rafforzamento su Roma.
«L'advisory board – ha spiegato Giuseppe Dalla Torre – costituisce un'evoluzione che svolgerà la sua funzione secondo due prospettive: la prima riguarda l'adeguamento continuo dell'offerta formativa dell'università alle esigenze che nascono dal mondo del lavoro con l’attivazione di insegnamenti, di iniziative di formazione post universitaria, ma anche verifica dei corsi attualmente esistenti. L'altra prospettiva è finalizzata a favorire periodi di stage presso le aziende e sbocchi professionali».
 
Il discorso integrale del Cardinale Pietro Parolin
 
Pubblicato il 26/06/17 in : IN EVIDENZA

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di