Organizzazione e attività didattiche 2021-2022
Sei in: Home » International » Progetti Erasmus+ » Progetto CHANCES

Progetto CHANCES

Il 25 novembre 2019 il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione che dichiara un'emergenza climatica e ambientale in Europa e nel mondo e vuole che l’Unione europea si impegni per una riduzione a zero delle emissioni di gas a effetto serra, entro il 2050.

La sensibilizzazione delle nuove generazioni ai problemi climatici ha un'importanza cruciale in questa condizione di emergenza climatica.  Il tema del cambiamento climatico (CC) deve poter diventare un contenuto interdisciplinare presente nel curriculum della scuola. Il Governo spagnolo, polacco e italiano hanno già approvato strategie nazionali per includere il CC come contenuto nel curricolo dei loro sistemi di istruzione formale primaria e secondaria.

Le indagini dell'Ue confermano, però, che l'acquisizione di conoscenze scientifiche non è sufficiente per cambiare gli atteggiamenti dei bambini, dei ragazzi e dei giovani in favore di un’eco-sostenibilità del pianeta e per promuovere un impegno attivo nel contrastare il cambiamento climatico con comportamenti corretti di rispetto dell’ambiente. Un approccio più esteso sembra essere necessario per formare ecologicamente le giovani generazioni. Ricerche condotte dalla Universitat Internacional de Catalunya (UIC) dimostrano che, quando l'educazione che promuove comportamenti che contrastano il CC è collegata ai valori culturali, emotivi ed etici degli studenti, in questi ultimi aumentano la motivazione, l'opportunità e la capacità di agire in difesa della Terra.

Partendo da questi presupposti, il progetto Erasmus plus “CHANCE” propone di coinvolgere anche l’educazione religiosa per educare all’eco-sostenibilità del pianeta, mettendo in relazione i nodi concettuali della disciplina della religione con quelli delle discipline   scientifiche presenti nel curriculum dei diversi ordini di scuola.  La finalità di questa sperimentazione è quella di trovare un approccio innovativo, complementare e pluriarticolato tra le discipline scientifiche e la religione per ancorare i temi dell’educazione al rispetto della “casa comune” ad un sistema di valori etici, estetici, religiosi e culturali in genere, tali da promuovere nelle nuove generazioni un profondo senso di rispetto per l’ambiente e azioni in difesa dello stesso. Il progetto vuole creare un curriculum interdisciplinare e cross-curriculare tra discipline scientifiche e insegnamento della religione ed un e-portfolio di “best practice” da utilizzare per la formazione dei futuri insegnanti, quali animatori di un’educazione ecologica più fondata sui valori della persona e del rispetto del creato che su contenuti esclusivamente scientifici.

Il progetto “Chances”, finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione europea, è coordinato dall’ Universitat Internacional de Catalunya (UIC) e coinvolge altri tre partner:

  • Università LUMSA
  • Akademia Ignatianum w Krakowie (AIK)
  • MyDocumenta (MYD), istituto spagnolo per lo sviluppo delle tecnologie a supporto dell’educazione

Il progetto ha avuto inizio in ottobre 2020 e avrà la durata di due anni.

Il gruppo di ricerca dell’Università LUMSA è composto da:

  • Prof. Nicoletta Rosati, (docente Università LUMSA e coordinatore del gruppo di ricerca per l'Italia)
  • Prof. Maria Cinque, docente Università LUMSA
  • Prof. Laura Dalfollo, docente Università LUMSA
  • Prof. Alexandra Nicole Hofmann  
  • Prof. Chiara Pensavalli  

Per maggiori informazioni:

I risultati del progetto saranno pubblicati su Erasmus+ Project Results platform


lumsa.it
lumsa.it
Master I Livello

Master I Livello

Master II livello

Master II Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

lumsa.it Corsi di Laurea lumsa.it Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di

EUA – European University Association IFCU/FIUC – Fédération Internationale des Université Catholiques
EURAXESS - Researchers in motion eduroam RUniPace – Rete Università per la pace
Privacy