Sei in: Home » Le notizie » Elezioni europee 2019: Stavolta Voto

Elezioni europee 2019: Stavolta Voto

In vista delle imminenti Elezioni europee di maggio 2019, il Parlamento europeo lancia la campagna Stavolta Voto (This Time I’m Voting), una community nata per sensibilizzare i cittadini europei sull’importanza del voto come strumento di esercizio attivo della democrazia.

Le Elezioni europee di maggio si terranno nei 27 Stati membri dell'Unione europea (per la prima volta non parteciperà il Regno Unito) tra il 23 e il 26 maggio. Ogni Stato è libero di definire la data (in Italia si vota domenica 26 maggio 2019) o le date in cui le urne saranno aperte sul proprio territorio nazionale, purché all’interno della finestra prestabilita. Lo spoglio dei voti inizierà in maniera simultanea in tutta l’Unione alle ore 23.00 del 26 maggio.

Il voto, al quale sono chiamati a partecipare circa 400 milioni di cittadini europei, porterà all’elezione di 705 parlamentari dal mandato quinquennale. A dispetto del numero massimo previsto di 751 deputati, i 73 afferenti al Regno Unito saranno redistribuiti ad altri paesi (27) o tenuti vuoti in vista di future adesioni (46). Gli eurodeputati italiani passeranno così da 73 a 76.

La campagna Stavolta Voto prevede una serie di eventi in programma in diverse città italiane. A Roma il prossimo appuntamento è in calendario per venerdì 1 febbraio 2019 (ore 17.00) all’Auditorium Parco della Musica (Teatro Studio, Viale Pietro De Coubertin 30), un incontro al quale prenderanno parte, oltre al Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, diverse personalità del mondo dello spettacolo, della scienza e dello sport.

Stavolta Voto è una campagna supportata dalla Biblioteca Centrale d’Ateneo Card. Attilio Nicora della LUMSA, ora parte della Rete Italiana dei Centri di Documentazione Europea (CDE).

Per informazioni
Sito web della campagna


 

Come votare: date e scadenze
Hai la cittadinanza italiana e vivi e risiedi in Italia
Allora puoi votare per i candidati al Parlamento europeo che si presentano nelle 5 circoscrizioni italiane (Nordest, Nordovest, Centro, Sud e Isole).

Non devi registrarti al voto: l’iscrizione nelle liste elettorali viene fatta d’ufficio dalle autorità competenti del tuo comune di residenza. Dovrai solo recarti presso il seggio elettorale di iscrizione, corrispondente alla sezione relativa al tuo luogo di residenza; sezione, numero e indirizzo del seggio sono riportati sulla tua tessera elettorale.

Importante: non dimenticare la tua tessera elettorale. E' infatti il documento che attesta la tua iscrizione e ti permette, unitamente a un valido documento di identità, di esercitare il diritto di voto.

Hai la cittadinanza di un altro paese UE ma vivi e vuoi votare in Italia
Puoi farlo registrandoti al voto entro il novantesimo giorno antecedente la data fissata per le elezioni, cioè entro il 25 febbraio 2019. A tal fine è necessario presentare al sindaco del comune italiano di residenza una domanda per l’iscrizione nell’apposita lista elettorale aggiunta.
Per maggiori informazioni, contatta l’Ufficio elettorale del comune di residenza, e scopri di più sul sito del Ministero dell'Interno.

Sei un cittadino italiano residente all’estero, o temporaneamente all’estero (paesi UE)
Allora puoi votare per corrispondenza, presso i seggi appositamente istituiti dagli Uffici consolari.
Ti trovi temporaneamente fuori dall’Italia – in un paese UE - per motivi di studio, lavoro o cure mediche, per un periodo di almeno tre mesi nel quale è compresa la data delle elezioni. In questo caso, puoi votare per i rappresentanti italiani al Parlamento europeo senza dover rientrare in Italia. Ciò vale anche per i tuoi familiari conviventi.

Per essere ammessi al voto è necessario presentare entro il 7 marzo 2019 una domanda – indirizzata al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sei iscritta/o. La domanda deve essere presentata al Consolato italiano più vicino a te, che ne curerà l’inoltro al tuo comune.

Sei hai trasferito la tua residenza all’estero per un periodo superiore a 12 mesi, dovresti esserti iscritto all'anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE).

Se vuoi votare per i rappresentanti italiani al PE riceverai a casa, da parte del Ministero dell’Interno italiano, il certificato elettorale con l’indicazione del seggio presso il quale votare, della data e dell’orario delle votazioni.

I cittadini italiani residenti in un paese UE e iscritti all’AIRE possono scegliere in alternativa di votare i candidati locali, secondo le modalità consentite e nel rispetto delle regole vigenti in quello stato membro: scopri quali sono.
Ti consigliamo di fare riferimento alla sede consolare più vicina a te per informazioni complete e dettagliate.

Sei un cittadino italiano residente all’estero, o temporaneamente all’estero (paesi non UE)
I cittadini italiani residenti nei Paesi terzi possono votare per i rappresentanti italiani al Parlamento europeo rientrando in Italia, nel comune nelle cui liste elettorali sono iscritti. A tal fine, entro il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del decreto che ufficializza la data delle elezioni, riceveranno una cartolina avviso con le informazioni necessarie per votare in Italia.

Pubblicato il 24/01/19 in : IN EVIDENZA

Master I Livello

Master I Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di