Osservatorio Germania-Italia-Europa (OGIE)

L'Osservatorio Germania-Italia (OGI), realtà nata nel 2014 dalla collaborazione tra la LUMSA e la Rappresentanza in Italia della Konrad-Adenauer-Stiftung, dal 6 ottobre 2016 è diventato OGIE - Osservatorio Germania-Italia-Europa e ha assunto una nuova veste, costituendosi come gruppo di ricerca.

Cambia la veste, ma non la mission dell’Osservatorio che continuerà a occuparsi dell'analisi dei rapporti tra Italia e Germania, con uno sguardo particolare alle relazioni che questi due Paesi intrattengono all’interno dell’Unione Europea (da qui l’aggiunta della “E” nel nome) e all’apporto significativo che una loro collaborazione può dare - come dimostra la storia passata e recente - alla costruzione del progetto europeo, oggi segnato da crisi profonde.

Fine ultimo: offrire - mediante la promozione e l’organizzazione di seminari e convegni di workshop e incontri con esperti, giornalisti, rappresentanti politici e delle Istituzioni - un piccolo, ma prezioso contributo non solo alla promozione del dialogo tra Germania e Italia, ma anche alla mutua comprensione tra i due popoli.

L’adesione all’Osservatorio è aperta a tutti gli studenti della LUMSA.

Organigramma

Gruppo di lavoro permanente

Carta Programmatica

2019 - Perché non possiamo non dirci europei

2018 - Questioni di Unione

2018 - Final Paper (ITA)_Versione estesa

2018 - Final Paper (EN)_Short version

2018 - Appello ai cittadini europei, agli Stati membri dell'Unione, ai rappresentanti delle Istituzioni europee (ITA-EN)

2017 - Proposta. A settant'anni dai Trattati di Roma. Quale europa

2016 - Europeissimo me! Percorsi educativo didattici per crescere in un'Europa unita

 

Osservatorio Germania-Italia-Europa
E-mail: ogie@lumsa.it

   
Blog
Ogieweb


Progetti in corso

In collaborazione con Diplomacy, il 25 ottobre scorso si è tenuta all'Università LUMSA la Lezione di geografia politica: una separazione consensuale.
Sono intervenuti: Hana Hubackova, Ambasciatrice della Repubblica ceca in Italia, Ján Šoth, Ambasciatore della Repubblica slovacca in Italia, e Ian Tombinski, Ambasciatore dello European External Action Service (EEAS) presso la FAO e la Santa Sede.

La separazione cui accenna il titolo dell'evento è quella che avvenne tra Repubblica ceca e Repubblica slovacca il 1° gennaio 1993. Una separazione consensuale, agevolata da una situazione internazionale favorevole, ma non indolore: tante le discussioni politiche e altrettante le materie che necessitarono di negoziati e accordi tra i due Stati.

Anche l'Osservatorio ha preso parte all'evento ponendo delle domande agli ambasciatori intervenuti. Questi i temi: la possibilità di un referendum su una eventuale Czexit dall'UE, le prospettive future per una cooperazione multilaterale tra i Paesi del gruppo Visegrad nel campo del Green New Deal e l'efficacia della "coalizione" tra Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Polonia e Ungheria a livello europeo.
Per ulteriori approfondimenti sull'evento, vi invitiamo a monitorare il nostro sito web.

  • Non ci sono avvisi
Galleria Fotografica

Galleria Fotografica

  • Osservatorio Germania - Italia_1 Osservatorio Germania - Italia_2
  • Osservatorio Germania - Italia_3 Osservatorio Germania - Italia_4
  • Osservatorio Germania - Italia_5 Osservatorio Germania - Italia_6
  • Osservatorio Germania - Italia_7 Osservatorio Germania - Italia_8
  • Osservatorio Germania - Italia_9 Osservatorio Germania - Italia_10
  • Osservatorio Germania - Italia_11 Osservatorio Germania - Italia_13
  • Osservatorio Germania - Italia_14 Osservatorio Germania - Italia_15
  • Osservatorio Germania - Italia_16 Osservatorio Germania - Italia_17
  • Osservatorio Germania - Italia_18 Osservatorio Germania - Italia_19
  • Osservatorio Germania - Italia_20 Osservatorio Germania - Italia_21
  • Osservatorio Germania - Italia_22 Osservatorio Germania - Italia_23
  • osservatorio_0507 08052018_1
  • 08052018_1 08052018_3
Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di