Sei in: Home » Eventi » Visita al Museo nazionale dell’Emigrazione italiana

Visita al Museo nazionale dell’Emigrazione italiana

Visita guidata al
Museo Nazionale dell'Emigrazione Italiana
riservata agli studenti del dipartimento di Scienze economiche, politiche e delle lingue moderne

Mercoledì 5 dicembre 2012
Ore 9,45
Complesso Monumentale del Vittoriano
Sala Gipsoteca
Piazza dell'Ara Coeli,1 - Roma

E' necessaria l'iscrizione all'evento. Inviare mail a: ml.paoluzi@libero.it

Per fruire al meglio della visita è prevista una lezione introduttiva mercoledì 28 novembre aula 8 ore 11.00 (sede via Pompeo Magno), tenuta dalla Prof.ssa Maria Ludovica Paoluzi - Cattedra di Geografia e Geografia economica e Politica.

Il Museo nazionale dell’Emigrazione Italiana, presentando la varietà delle esperienze migratorie su scala regionale e locale in un’ottica di unità nazionale, si propone come opportunità di riflessione sulla storia delle migrazioni da e verso l’Italia.
Per conoscere come è cresciuto il paese, per capire come si è sviluppata l’economia e la società italiana è indispensabile ricordare che milioni di contadini sono stati cacciati dalle loro terre, che altri milioni di lavoratori hanno preferito lasciare volontariamente un paese che non offriva prospettive e che si serviva dell’emigrazione per mantenere bassa la pressione sociale.
Giunti in ogni angolo del mondo, spesso senza mezzi e senza conoscere la lingua, hanno saputo affrontare e superare, non senza sacrifici, le difficoltà del processo d’integrazione, hanno diffuso nel mondo la cultura ed i valori italiani e hanno contribuito allo sviluppo della vita economica, sociale e culturale dei paesi d’insediamento.
Questo luogo di “memoria” della lunga e intensa storia migratoria degli Italiani non vuole, comunque, fossilizzare in alcune, seppur suggestive, immagini o filmati di repertorio, un’avventura considerata finita. Vuole, invece, diventare strumento capace di aiutare ad affrontare e a vivere positivamente le odierne sfide che le migrazioni propongono. Si tratta, infatti, di offrire un’opportunità, soprattutto ai giovani, di un luogo in cui passato, presente e futuro sono legati insieme da quel filo vitale rappresentato dalla memoria che non è mai solo “ricordo nostalgico di tempi andati”, ma sentirsi a casa anche tra persone di origini ed esperienze diverse.

Pubblicato il 15/11/12 in : Economia e gestione aziendale (L18; Roma), Lingue e culture moderne (L11; Roma), ATENEO, Scienze politiche internazionali e dell’amministrazione (L36; Roma), Gestione di impresa e consulenza (LM77; Roma), Relazioni internazionali (LM52; Roma), Scienze economiche, politiche e delle lingue moderne
Corsi di Laurea Master e Post Laurea