Sei in: Home » Eventi » Da Pio X a Papa Francesco: alla LUMSA si parla della storia dei papi e lo sport nel corso del ‘900

Da Pio X a Papa Francesco: alla LUMSA si parla della storia dei papi e lo sport nel corso del ‘900

Venerdì 18 marzo 2016
ore 9.30
LUMSA  - Aula Magna
Borgo Sant' Angelo 13 - Roma


Che rapporto avevano ed hanno i pontefici con lo sport? Se ne parla venerdì 18 marzo alle ore 9.30, presso l’Aula Magna della LUMSA, Borgo Sant' Angelo 13, dove si terrà un Open forum dedicato al rapporto tra il Papato, la Chiesa e lo sport nel corso del ‘900 nell’ambito del Corso di perfezionamento, organizzato dal professor Raniero Regni del Dipartimento di Scienze Umane della LUMSA in Formazione e management dello sport.

Da San Pio X a Papa Francesco i pontefici sono intervenuti su questo tema considerandola una sfera importante della vita di ciascuna persona. Basta ricordare l'incontro e l'intesa tra papa Pio X e il barone De Coubertin nel 1905 per organizzare le Olimpiadi a Roma che poi invece si svolsero a Londra. Lo stesso Papa incoraggiò dei giochi atletici nel cortile di San Damaso. Oppure Papa Ratti, Pio XI grande alpinista a cui sono dedicate due cime delle Alpi. Per non parlare di San Giovanni Paolo II e dell'attuale Papa Francesco, solo per citare alcuni degli esempi più importanti.

In questo scorcio di storia che riguarda i papi e lo sport non si può certo non menzionare San Giovanni Paolo II e la sua passione profonda per lo sport. Tante le occasioni nelle quali ha parlato di sport, un esempio il Giubileo degli Sportivi per il 29 ottobre 2000.
 
Il convegno, che prende spunto dalla pubblicazione del volume di A. Stelitano, A. M. Dieguez, Q. Bortolato (a cura di), I papi e lo sport. Oltre un secolo di incontri e interventi da San Pio X a Papa Francesco, intende riflettere sul protagonismo della Chiesa e dei Papi nei confronti del mondo dello sport che nel ‘900 è diventato un fenomeno sociale totale e di massa. Smentendo uno stereotipo che contrapporrebbe la Chiesa allo sport, così come l’anima al corpo, il convegno, che parte dalla ricerca storica attraverso oltre un secolo di interventi dei Papi, da San Pio X (1903-1914) a Papa Francesco, mostrerà come il Cattolicesimo, la Chiesa e i Papi siano stati in rapporto con la cultura sportiva moderna e con il movimento olimpico sin dalle sue origini.
Dall’Open Forum emergerà la proposta di uno sport a servizio dell’uomo aperto alla Trascendenza, uno sport ecumenico come linguaggio universale che elimina le barriere tra culture, paesi, nazioni, religioni. Una visione dello sport che si fonda sulla centralità dell’uomo, il rispetto della sua dignità, la sua crescita completa, la sua educazione, il suo rapporto con gli altri e con se stesso. Sarà un’occasione per approfondire la storia della Chiesa attraverso lo sport, e quella dello sport attraverso la storia della Chiesa.

Relatori:
Antonella Stelitano (storica, curatrice del libro), Francesco Bonini (Rettore LUMSA), Mario Lusek (Responsabile dell’Ufficio Nazionale CEI per la pastorale del tempo libero, turismo e sport), Rossana Ciuffetti (Direttrice Scuola dello sport del CONI), Melchor Sanchez de Toca y Alameda (Sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura), Edio Costantini (Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport), Raniero Regni (Direttore corso di perfezionamento LUMSA in Formazione e management dello sport).

Per gli enti che hanno concesso il partenariato e/o il patrocinio al Corso di Perfezionamento interverranno:

  • Paolo D’Alessio, Commissario straordinario del Credito Sportivo  
  • Federico Ghio, Presidente del Distretto Italia del Panathlon International per il CONI, ente patrocinante
  • Riccardo Viola, Presidente del Comitato Lazi
  • Porteranno un indirizzo di saluto Alessandro Palazzotti (Special Olimpics) e Daniele Pasquini (CSI)

Coordina: Andrea Ciampani, Docente di Storia contemporanea, LUMSA

Il programma

Intervista del Rettore Francesco Bonini a Radio vaticana

Pubblicato il 16/03/16 in : IN EVIDENZA
Corsi di Laurea Master e Post Laurea