Sei in: Home » Eventi » Ciclo di conferenze: Prìncipi di Santa Romana Chiesa. I cardinali e l'arte – 2° appuntamento.

Ciclo di conferenze: Prìncipi di Santa Romana Chiesa. I cardinali e l'arte – 2° appuntamento.

Lunedì 27 maggio 2013
Ore 17 - Sala Mostre e Convegni,
presso Gangemi editore, via Giulia 142 – Roma

Interventi di:
Dott.ssa Belinda Granata
Dott.ssa Harula Economopoulos
Dott. Marco Gallo
Dott.ssa Michela Gianfranceschi
Dott. Luca Calenne

Modera:
Dott. David Frapiccini

Il ciclo di conferenze è organizzato dall’Associazione ‘Luigia Tincani’ per la promozione della cultura in collaborazione con la LUMSA e il MIUR e si sofferma sulle committenze artistiche e culturali dei Cardinali, con particolare riferimento al contesto ed alla storia della città di Roma. Durante l’evento di lunedì 27 maggio sarà presentato il secondo quaderno dedicato a queste giornate di studio che indaga l’ambiente artistico romano del secolo XVII dall’epoca del caravaggismo sino ai fasti del pieno barocco.

Gli interventi  del secondo incontro vertono su Michelangelo Merisi da Caravaggio e il card. Alessandro Peretti Montalto, su Giovanni Baglione e il card. Paolo Sfondrati, su Nicolas Poussin, Gianlorenzo Bernini e il card. Giulio Rospigliosi e su Mattia e Gregorio Preti: quest’ultimo contributo intende anche essere un omaggio a Mattia Preti nell’anno delle celebrazioni in occasione del IV centenario delle nascita del pittore.

«Intorno al fertile connubio fra porporati e artisti, all’insegna dello studio (e talora della riscoperta) delle personalità dei cardinali committenti, patroni e collezionisti, si svolge questo ciclo di Giornate di Studio. Il felice vincolo tra Chiesa e arte, oggi così difficile da riannodare, ha avuto nei cardinali, oltre che nei pontefici, dei formidabili e spesso assai generosi promotori: alla loro volontà di educare e catechizzare per mezzo della bellezza dobbiamo gran parte del nostro patrimonio artistico e culturale, un lascito che in questa temperie di profondo disorientamento siamo tutti chiamati a tutelare e a conservare. I contributi, presentati da studiosi attivi nell’ambito di istituzioni accademiche, museali e ministeriali italiane ed estere, prendono tra l’altro in esame soprattutto il tessuto storico-culturale della città di Roma e del Lazio tra il Medioevo e il Settecento». Marco Gallo, docente di Arte e produzione culturale presso la LUMSA e curatore scientifico del ciclo di conferenze.

Pubblicato il 23/05/13 in : IN EVIDENZA
Corsi di Laurea Master e Post Laurea