Sei in: Home » Eventi » Alla LUMSA la proiezione riservata del film Gramigna

Alla LUMSA la proiezione riservata del film Gramigna

martedì 7 novembre 2017
ore 15.00
LUMSA - Aula Giubileo
Via di Porta Castello, 44 – Roma

In occasione della presentazione della nuova edizione del Corso di Perfezionamento in Educazione e formazione dello sport, realizzato dal Dipartimento di Scienze Umane della LUMSA, in collaborazione con la Scuola dello sport del Coni, verrà presentato, in esclusiva per gli studenti, il film Gramigna, diretto da Sebastiano Rizzo e prodotto dalla casa di produzione cinematografica indipendente Klanmovie Production.

Gramigna sarà proiettato nella Sala Giubileo dell’Ateneo il prossimo 7 novembre.

Il programma prevede: alle ore 15.00 l’intervento di apertura del professor Raniero Regni, docente di Pedagogia sociale e Direttore del Corso di Perfezionamento della LUMSA, con l’introduzione al film della portavoce della produzione Klanmovie, Dalila Pasquariello e l'intervento di un rappresentante dell'UNICEF. Seguirà la proiezione riservata del film. Al termine, la testimonianza di Luigi Di Cicco, il personaggio reale che ha ispirato la pellicola, l’intervento di Paola Dalla Torre, docente di Storia e critica del cinema della LUMSA e, infine, il dibattito con il regista Sebastiano Rizzo, l’attore protagonista Gianluca Di Gennaro e con alcuni interpreti del film. 

Gramigna, in uscita al cinema dal 23 novembre, liberamente tratto dal libro testimonianza di Michele Cucuzza e Luigi Di Cicco, è tra i 15 film in concorso per l'edizione 2017/18 del Premio David Giovani.

Il film narra la storia, vera, di un ragazzino prima, e giovane poi, figlio di un boss della malavita campana, che cerca una via d’uscita al destino che lo vedrebbe seguire le orme criminali del padre. L’unico adulto, al di fuori della sua famiglia, che lo aiuta a trovare una via d’uscita verso un’altra vita è il suo allenatore di calcio.

Un vero e proprio romanzo di formazione, ancorché doloroso, che offre molti spunti alla riflessione educativa e pedagogica. Nel film Luigi è interpretato da Gianluca di Gennaro, con lui Enrico Lo Verso, Teresa Saponangelo, Biagio Izzo, Lucia Ragni, Gianni Ferreri, Ernesto Mahieux, Mario Porfito, e ancora Titti Cerrone, Anna Capasso, Ciro Petrone, Antonio Tallura.

Nel cast spicca la significativa partecipazione del magistrato di Aversa Nicola Graziano, che interpreta il detenuto Nando, compagno di cella di Luigi. Nella realtà Nicola Graziano è giudice della sezione fallimentare di Napoli.

Il film, anche se solo per delicati ma intensi accenni, rappresenta quello che lo sport dovrebbe essere, un rafforzamento del corpo e dell’anima verso il bello e il bene. Uno sport restituito al gioco e alla lealtà, all’amicizia e al perfezionamento umano, ad una competizione basata sul rispetto e sulla simpatia reciproca, indica la via che il corso di perfezionamento, che si presenterà per l’occasione, intende perseguire. Attraverso i moduli di Pedagogia, Filosofia, Storia, Teologia dello sport, oltre che di didattica delle attività motorie e sportive, si vogliono introdurre elementi di riflessione nella cultura sportiva, mobilitando tutto il potenziale educativo che si racchiude nella pratica sportiva, al fine di educare allo sport e con lo sport.

Pubblicato il 31/10/17 in : IN EVIDENZA
Corsi di Laurea Master e Post Laurea